Mindful Eating

Mindful Eating – Mangiare con Mindfulness

Programmi di gruppo e processi individuali 

Il Mindful Eating (Alimentazione Consapevole) ci aiuta a ritrovare una relazione più attenta, più sana e più pacifica con il nostro corpo e con il cibo, e a migliorare il nostro benessere integrale attraverso un approccio che non utilizza la prescrizione dietetica, ma piuttosto l’auto-consapevolezza (presa di coscienza di pensieri, sensazioni fisiche, emozioni) come strumento per il cambiamento.

Il rapporto che ciascuno di noi stabilisce con il cibo è uno dei processi più oscuri e pieno di comportamenti automatici e di motivazioni emotive che reiteriamo ogni giorno senza rendercene conto.

Quante volte mangiamo automaticamente, senza esserne consapevoli?

Perché siamo sotto stress o ci sentiamo tristi, nervosi, annoiati, o semplimente perché siamo passati davanti a una panetteria e l’odore del pane caldo ci attrae dentro senza che ce ne accorgiamo, o perché nostro figlio ha lasciato nel piatto del cibo, o perché … ´non ci chiediamo piú se abbiamo veramente fame o se quel “languirino” ci sta segnalando l’esigenza di un altro tipo di nutrizione.

Il Mindful Eating ci insegna a prestare attenzione alla nostra esperienza del momento con il cibo per vivere l’atto di mangiare piú pienamente e senza stress né interferenze: coltivando un atteggiamento aperto, curioso, amorevole e non giudicante, in un connubio corpo-mente focalizzato a vivere l’esperienza del “qui e ora”.

In che consiste?

I programmi che propongo seguono il protocollo Mindful Eating – Conscious Living (ME-CL1) sviluppato da Char Wilkins, MSW LCSW e Jan Chozen Bays, MD (autrice del libro Mindful Eating: A Guide to Rediscovering a Healthy and Joyful Relationship with Food, 2009), con le quali mi sono formata personalmente (http://www.me-cl.com).

Sia i programmi di gruppo che quelli individuali forniscono un processo esperienziale al 100% (esperienza pratica, non teoria): il tema centrale di ogni incontro è affrontato attraverso pratiche che includono la meditazione, il movimento consapevole, la sperimentazione con il cibo, l’introspezione, lo scambio di esperienze con il resto del grupo o il trainer, l’ascolto rispettoso della saggezza interiore di ciascuno.

In cosa ti puó aiutare Mangiare con Mindfulness?

Insieme possiamo imparare a:

  • Differenziare i 9 tipi di fame finora descritti, prendere coscienza della vera origine della fame che stiamo sperimentando (fisiologica, emotiva, intellettuale),
  • Affrontare con consapevolezza i momenti critici in cui iniziamo a mangiare per stress o ansia, in modo automatico e reattivo, scoprendo e introducendo nella vita quotidiana nuovi modi di nutrire sia il corpo fisico che il corpo emotivo e spirituale
  • Raffinare la nostra consapevolezza propriocettiva o corporale: riconoscere i segni di fame, sazietà, pienezza e soddisfazione; regolare la qualità e quantità di cibo sulla base dei segnali interni
  • Ridurre l’autocritica e aumentare l’auto-accettazione, la flessibilità e l’amorevolezza verso noi stessi.
  • Essere più presenti, attenti e disponibili in ogni aspetto della nostra vita, inclusi i momenti a tavola!
  • Migliorare il controllo del peso. Sebbene il processo non abbia l’unico e principale obiettivo di perdere peso, aiuta la persona a seguire le eventuali prescrizioni dietetiche in modo consapevole, creativo e curioso, e a essere compassionevole e amorevole con sè stessa

A chi si rivolge?

I programmi di Mindful Eating sono rivolti a tutte quelle persone che in qualche modo vivono un disagio nel rapporto con il loro corpo, il loro peso o con il cibo, e sono curiose e aperte a sperimentare e approfondire la natura di certi comportamenti legati all’alimentazione e allo stile di vita e all’asse corpo-mente.

Leggi i miei articoli sul tema:

Scrivimi:
info@saratulipani.com
o iscriviti alla Newsletter!

error: Content is protected !!